Ambiente
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Mercoledì, 12 Febbraio 2014 08:38

ECOTASSA E RIFIUTI, LA MAGGIORANZA INCONTRA ARTIGIANI E COMMERCIANTI

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

SALICE SALENTINO – Continuano gli incontri volti a sensibilizzare e/o trovare soluzioni sull’annoso problema della raccolta differenziata. Dopo l’incontro pubblico di gennaio, la maggioranza ha incontrato ieri in sala consiliare i commercianti e gli artigiani del paese.

L’incontro, promosso dal vicesindaco Gaetano Ianne e dal consigliere Enzo Marinaci, ha visto la presenza della dott.ssa Sonia Dello Preite – rappresentante Monteco.srl - e la partecipazione dei principali gestori di attività commerciali, artigianali e ristorative, di semplici cittadini e dell’Associazione “Artigiani e Commercianti Salicesi” con il suo fiduciario Gianpiero Manno.

Neanche stavolta sono mancate le lamentele e i disagi sull’attuale servizio. Tra chi lamenta la mancanza o la carenza di cassonetti per la raccolta e chi critica gli orari di ritiro, c’è anche chi, abitando o gestendo l’attività fuori dal centro abitato, riscontra l’assenza totale del servizio di raccolta. L’altro problema che è stato citato è la mancanza di un servizio per la raccolta dell’umido, che non riguarda solo Salice ma che comunque ridurrebbe drasticamente le tonnellate che conferiamo in discarica e, quindi, i costi dell’ecotassa.

Tra le questioni affrontate vi è anche quella dei rifiuti speciali, come i materassi, gli elettrodomestici, gli scarti di potatura, gli inerti e i sottorifiuti provenienti da macellerie e pescherie (spesso confusi, questi ultimi, per rifiuti solidi urbani ordinari). In particolare è stato precisato che, se da una parte i prodotti di potatura possono essere smaltiti dall’attuale servizio chiamando l’apposito numero verde (800.80.10.20), ciò non vale per i materiali inerti, che devono invece essere smaltiti dalla ditta che li ha prodotti o da apposite isole ecologiche (come l’ecopiazzola chiusa nel 2009) che sono di competenza comunale.

Il vicesindaco Gaetano Ianne, che ha aperto il dibattito, ha fatto alcuni richiami alla collaborazione di tutti, ricordando che dobbiamo incrementare la differenziata del 5% entro i prossimi cinque mesi per evitare l’incremento ecotassa.

Il segretario Pd Enzo Marinaci, che ha fatto tesoro delle proposte avanzate da iscritti e simpatizzanti nell’assemblea di circolo della scorsa settimana, ha promesso che saranno avviate alcune soluzioni, come la riapertura dell’ecopiazzola comunale, l’aumento dei giorni di ritiro e un cambiamento drastico nella modalità di distribuzione delle buste (che saranno ridistribuite “porta a porta” come un tempo oppure collocate in più punti strategici del paese).

Il fiduciario dell’ass. Artigiani e Commercianti, Gianpiero Manno, ha invece lamentato gli errori commessi in passato, dai provvedimenti politici alla mancata sensibilizzazione degli anni scorsi, esprimendo inoltre che l’associazione sarà critica ma allo stesso tempo costruttiva e propositiva per il miglioramento della raccolta differenziata.

 

 

 

Foto a cura di Antonio Caggiula disponibili al link

http://piazza.sali-ce.it/it/sviluppoeeterritorio/category/139-ecotassa-e-rifiuti-la-maggioranza-incontra-artigiani-e-commercianti.html

Letto 615 volte

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Daniele Perrone

Collaboratore Salic'é. Appassionato di urbanistica, di
politica, di ecologia e di tutte quelle pratiche virtuose che valorizzano
l'efficienza e la tradizione di un territorio.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi41
Ieri245
Questa Sett.41
Questo Mese9044
Totale1301510

Lunedì, 21 Agosto 2017 04:39

Chi è on line

Abbiamo 279 visitatori e nessun utente online