Ambiente
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Lunedì, 15 Luglio 2013 09:20

Terra d’Arneo, identità forte tra tradizione e innovazione

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Ciascun luogo ha una sua identità, più o meno forte ed esplicita, che si afferma in un processo graduale capace di coniugare passato e presente. In questo processo sono importanti il contenitore, ovvero un paesaggio in continua trasformazione, ma anche i contenuti, cioè la storia e la passione che la terra conserva, restituiti dal tempo e reinterpretabili. Così la Terra d'Arneo, abbandonata a se stessa per anni, teatro di lotte contadine negli anni 50 e successivamente saccheggiata dall'abusivismo edilizio degli anni 80, si riscopre oggi un territorio ricco e generoso, il “giardino dello Jonio” con un tessuto economico che diventa via via più solido e strutturato.

Oggi si parla di Arneo per indicare una porzione di territorio un po’ ai margini della penisola salentina e particolarmente vocato alla ruralità, ancora vergine e lontano dai circuiti di massa, costellato da masserie e agriturismi, in cui trovare coste incantevoli e mare cristallino, buon cibo e ottimo vino. L'economia dell'Arneo è fatta di fatiche riscattate, di tradizione e consapevolezza, di eccellenze prodotte da mani sapienti. Basti pensare che in soli nove comuni si racchiudono cinque doc vitivinicole, oli extravergini ricercati, aziende floricole che esportano ovunque.

L’Arneo si è scoperto un territorio a vocazione turistica, con un’ospitalità innata, che trova i suoi punti di forza nella bellezza del paesaggio, nei suggestivi borghi antichi, nell’enogastronomia e nelle attività artigianali. Si tratta di aspetti che devono essere tutelati e sapientemente guidati verso uno sviluppo turistico coerente che non snaturi l’anima del luogo. Perciò si fa appello alla sensibilità degli amministratori, alle sinergie tra gli enti, agli interessi degli operatori, singoli e associati, a preservare un territorio e non svenderlo al consumo sconsiderato solo in virtù del profitto a breve termine. Il GAL Terra d’Arneo, nel suo ruolo di agenzia a servizio del territorio, si pone come guida di un cammino che cerca di tenere assieme tradizione e innovazione, e accompagna verso la scoperta dell’identità territoriale, quel patrimonio di storia e anima, sensazioni e suggestioni non riproducibili in nessun altro luogo se non qui, in Terra d’Arneo condividendo il pensiero di Pino De Luca “…Un Paradiso da Valorizzare…!” ed ovviamente da Salvaguardare!

Cosimo Durante

Presidente Gal Terra d’Arneo

Letto 809 volte

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Devi effettuare il login per inviare commenti

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi213
Ieri449
Questa Sett.3101
Questo Mese10327
Totale1377952

Giovedì, 14 Dicembre 2017 16:07

Chi è on line

Abbiamo 620 visitatori e nessun utente online