Attualità
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Attualità

Attualità (1122)

Salice, sali-ce, salic'è, salicè, salicé, salice salentino, salento, informazioni, lecce, portale, associazione, cultura, sport, attualità, fotografia, ricette, ricette del giorno, ricette antiche, sport, calcio, bocce, torneo, acsi, campionato,

Conto alla rovescia per lo storico arrivo su Marte della missione europea ExoMars: alle 16:42 (ora italiana) del 19 ottobre la sonda Schiaparelli, ribattezzata così dal nome dell'astromono lombardo che per primo osservò i canali sulla superficie di Marte, affronterà una discesa mozzafiato di sei minuti durante la quale i suoi sensori entreranno in azione per catturare i dati sull'atmosfera marziana e toccherà il suolo del pianeta rosso alle 16:48 italiane.
La missione ExoMars, gestita dalle agenzie spaziali di Europa (Esa) e Russia (Roscosmos), avrà così raggiunto il suo primo grande obiettivo e può guardare al futuro, in vista della sua seconda fase attualmente prevista per il 2020 quando a sbarcare sulla superficie di Marte sarà un rover dotato di una trivella,costruita in Italia, capace di penetrare le rocce marziane alla ricerca di tracce di vita nascosta alle letali radiazioni spaziali. I sei minuti dalla discesa della sonda saranno la parte più delicata dell'intera missione:" 360 secondi di terrore" li hanno definiti i ricercatori dell'ASI(agenzia spaziale italiana) che aspettano con molta ansia questo momento. La conferma dell'arrivo di Schiaparelli arriverà intorno alle 18:30 italiane.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Domenica, 09 Ottobre 2016 19:11

LA SCUOLA E' RIDOTTA MALE!

Scritto da

La SCUOLA che deve rappresentare la centralità della società appare oramai ridotta ad un sistema residuale della stessa.

È sconcertante la limitatezza di risorse che a tutti i livelli sono riconosciute e destinate alla "PALESTRA DEL SAPERE " dei nostri ragazzi. 
La SCUOLA ITALIANA che continua ad essere catalogata con slogan senza contenuti come quello della "BUONA SCUOLA " si è ridotta a contenitore DEL NULLA dove docenti sempre più emarginati dal sistema e dai ragazzi sempre più chiamati a supporto della stessa organizzazione materiale scolastica si integrano per sopperire a carenze che il sistema genera sempre di più. 
È il caso della nostra Scuola Elementare di Salice dove sono frequenti episodi nei quali i nostri ragazzi sono chiamati a fornire : la carta igienica,  la carta per fotocopie, salviettine,  scottex....etc.
Un fenomeno di richieste inammissibili oltre che inusuali che interessano tante famiglie Salicesi che apprendono con rammarico che l'organizzazione più importante sul piano della Cultura locale è priva di qualsiasi mezzo di buon funzionamento ordinario.
Gli organi competenti dovrebbero intervenire sollecitamente affinché episodi del genere non continuino ad indebolire il ruolo edificante della SCUOLA.
Nel terzo millennio assistere indifferentemente allo svilimento della nostra SCUOLA è veramente mortificante quale rappresentante dei genitori in seno agli organi scolastici locali sento il dovere di chiedere un tempestivo e doveroso intervento da parte delle autorità competenti.

Gianpiero Manno

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Lhangar del 10 RMV1
 
Si è svolto il 5 ottobre, all’interno di uno degli hangar dell’Aeroporto “F. Cesari” di Galatina, la cerimonia di cambio al vertice del 10° R.M.V., il Reparto aeronautico che provvede alla manutenzione di tutti i velivoli MB339 e T-346 in dotazione all’Aeronautica Militare italiana e al supporto tecnico-logistico delle barriere d’arresto operanti su tutto il territorio nazionale. L’evento, presieduto dal Generale Ispettore Pierluigi Ciardelli, Comandante della 2^ Divisione del Comando Logistico, ha visto il passaggio di consegne tra il Direttore uscente, il Col. Filippo Trigilio, destinato all’incarico di Capo Ufficio nell’ambito della Direzione Generale degli Armamenti Aeronautici a Roma, ed il Col. Antonio Camillo Cossu, nuovo Direttore.
Nato a Floridia (SR) il 28 marzo 1964, il Colonnello Trigilio è entrato in Accademia Aeronautica nel 1983 con il corso “Centauro IV”. Laureato in Ingegneria Aeronautica, ha prestato servizio presso il 41° Stormo di Sigonella, il CIGMA Toussus Le Noble in Francia, presso l’11° Reparto Manutenzione Velivoli di Sigonella, il Comando Logistico A.M. 2^ Divisione Roma, il 4° Stormo di Grosseto e, successivamente, di nuovo presso la 2^ Divisione del Comando Logistico. Riveste l’incarico di Direttore del 10° R.M.V. di Lecce-Galatina dal 7 novembre 2012.
Il Direttore subentrante, il Colonnello Cossu, è nato a Sorgono (NU) il 5 agosto 1967. È entrato in Accademia Aeronautica nel 1987 con il corso “Grifo IV”. Laureato in Ingegneria Aeronautica, durante la sua carriera, ha prestato servizio presso numerosi Enti tra cui: il 6° R.M.E. di Pratica di Mare, lo Stato Maggiore del Comando Squadra Aerea, la RAMI C130J Lockheed Martin negli Stati Uniti, il Comando Generale delle Scuole A.M., la 46^ Brigata Aerea di Pisa e la Direzione Generale per gli Armamenti Aeronautici.
Durante la cerimonia il Col. Trigilio ha ringraziato ogni singola articolazione del Reparto per il lavoro svolto e rivolgendosi ai suoi uomini ha detto “Costituite un patrimonio di assoluta eccellenza per la Forza Armata che va curato ed accudito con speciale attenzione. Sviluppate sempre nuova passione per ciò che fate ed il futuro sarà per voi radioso”.
Il Col. Cossu, nel suo breve intervento, ha chiesto al personale del 10° RMV di non dimenticare mai l’impegno assunto all’atto dell’arruolamento e che “abbiamo suggellato con il nostro giuramento”.
Il Gen. Ciardelli, durante il suo indirizzo di saluto, ha evidenziato come l’incarico di “Direttore” sia un compito che richiede di gestire risorse umane e materiali “con la massima serietà, onestà, intelligenza e buon senso, nella consapevolezza che solo con l’esempio costante ed attraverso un comportamento trasparente e moralmente irreprensibile si potrà ottenere il supporto convinto e motivato di tutto il personale”. Dopo aver sottolineato l’importanza della sinergia e della condivisione degli obiettivi tra il Reparto Manutenzione e lo Stormo, “a tutto vantaggio dell’Aeronautica Militare”, il Comandante della 2^ Divisione del Comando Logistico ha ringraziato il Col. Trigilio per quanto fatto nei quattro anni di comando, “quattro annidavvero ben spesi, segnati da risultati di primissimo livello” e caratterizzati da un significativo incremento della produzione delle ore di volo.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Le vernici sono state vendute nelle catene di negozi Hobby Lobby, Walmart e altri a livello nazionale, così come on-line su Amazon.com e ShopSargentArt.com da maggio 2015 a giugno 2016

A lanciare l’allarme è la Consumer Product Safety Commission degli Stati Uniti. Il richiamo, che è stato avviato in questi giorni, coinvolge più di 3 milioni di unità di vernici e 13 tipi di tempere di diversi colori e dimensioni della ditta Sargent Arte. L'elenco delle vernici incluse nel richiamo sono disponibili sul sito internet della società e della Consumer Product Safety Commission. L'azienda ha quindi lanciato una campagna di richiamo gratuita. Per il momento non ci sono numeri relativi all'Italia, quindi non è da escludere che le vernici siano sbarcati anche da noi come è avvenuto, diversamente in Canada dove sono state richiamate 20mila unità. L'azienda ovviamente si scusa per l'inconveniente e si assume tutte le spese per la sostituzione. Il problema, nello specifico, riguarda il rischio che le vernici siano state contaminate da un batterio nocivo per l'uomo. Per ulteriori informazioni, contattare Sargent Arte al 800-827-8081 09:00-17:00 ET dal Lunedi al Venerdì, oppure online all'indirizzo www.sargentart.com e cliccare su "Recall". I clienti che hanno acquistato questo articolo, sono pregati di non utilizzare il prodotto. Siamo soddisfatti del provvedimento adottato dalla CPSC or Commission, riferisce Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, soprattutto perché è un segnale verso il mercato italiano del ‘mordi e fuggi’. Ora ci aspettiamo, che sia intimato il ritiro anche di tutti gli altri prodotti risultati pericolosi.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Mercoledì, 05 Ottobre 2016 13:36

“TUBE CHAT” OR “SHUT UP TUBE CHAT”?

Scritto da

Sta succedendo a Londra, precisamente nell'underground londinese.
“Tube chat”, è una campagna di sensibilitazione alla comunicazione fisica tra le persone in metropolitana (e non solo), che prese sempre di più dai loro smartphone dimenticano di stare in compagnia dei loro compagni di viaggio.
Dopo un tentato evento nato sui social e al quale poche persone hanno deciso di partecipare, Jonathan Dunne, ideatore della campagna, ha creato 500 spille con su scritto queste parole: “TUBE CHAT” alle quali ha allegato un foglio: “Have a chat to your fellow travellers. Wear this badge to let them know you’re interested. You’ll benefit from a daily chat. Start using it today!

 

tubeChat2

Abbiamo pensato di creare un evento che coincidesse con le Olimpiadi, ma nessuno ha davvero patecipato. Questo mi ha fatto pensare a quanto la vita a Londra sia davvero isolata.
Jonathan ha tappezzato l'intera metropolitana di Londra con le sue spille suscitando l'interesse e il disprezzo di molte persone.

Alcuni cittadini londinesi parlano dell'idea di Dunne come mostruosa e in risposta hanno creato a loro volta altre spille “DON’T EVEN THINK ABOUT TALKING TO ME! ” (Non pensate neanche di parlarmi!) sparse anch'esse per la metropolitana. 

Brian Wilson, creatore dell'anti-tube chat, ha espresso il suo disprezzo:
Mi piace avere i miei spazi quando sto viaggiando, se siamo in un pub può essere carino, ma non quando sto leggendo il mio libro in metropolitana!

Il fenomeno diventato virale sulla rete ha richiamato a raccolta il popolo del web, che su twitter ha dato sfogo al proprio pensiero dividendosi in due gruppi.

tubeChat3

E' quindi diventato un momento talmente intimo da perdere i contatti con le persone che ci stanno vicino durante il nostro viaggio verso il lavoro o la scuola? O scambiare due parole con qualcuno e lasciare da parte il nostro amato cellulare non sarebbe poi così male?

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Guagnano festeggia la sua Santa Patrona, la Madonna SS del Rosario!

Si inizia giovedì 6 Ottobre, vigilia della festa, con la Santa Messa alle ore 18.30 celebrata dal neo parroco Don Giovanni Prete; a seguire la processione per le vie del paese, durante la quale verranno accesi i fuochi di artificio; all’arrivo in Piazza, il Sindaco Ing. Fernando Leone consegnerà le “Chiavi della Città” alla Santa Patrona. Dall’alto della cassa armonica, la soprano Maria Luisa Lattante canterà la Salve Regina composta dal Maestro Guagnanese Michele Goffredo, accompagnata dalla banda “Citta di Squinzano” diretta dal Maestro Giovanni Guerrieri.

Il giorno 7 Ottobre, la festa, con le messe alle ore 08.00, 11.00 cui parteciperà il Vicario Generale della diocesi di Brindisi Ostuni Mons. Fabio Ciollaro, già parroco di Guagnano, e 18.30.

La mattina la banda “Citta di Squinzano” suonerà nella Piazza Madonna del Rosario.

La sera alle ore 20.00, dal palco della cassa armonica, il “Gran Concerto Lirico” a cura della “Grande Orchestra del Salento” del Maestro Salvatore Tarantino e Antonella Cozza, con la partecipazione di soprani, baritoni e tenori che interpreteranno opere e arie famose e canzonette napoletane.

Ultima serata sabato 8 Ottobre! Spazio iniziale a quattro artisti due guagnanesi “Martina Muci” e il gruppo “Luka Martellotti and Liam Waltzz” e con la partecipazione di “Giovanna Damone” e di “Faty Magenta”. 

A seguire la nazionale Silvia Salemi. Presenta la serata, Simona Colletta.

La Piazza Madonna SS del Rosario e la via Garibaldi saranno illuminate dalla Ditta “Salento Luminarie” di Giurdignano; i fuochi saranno curati dalla ditta guagnanese “F.lli D’Oronzo” e LES di Luca Faggiano per gli effetti sonori e il palco .  

Il Comitato Festa ringrazia tutti i cittadini per le offerte donate per la realizzazione della festa, l’Amministrazione Comunale per  le risorse messe a disposizione e per l’affetto sempre dimostrato verso le feste cittadine.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tolleranza zero sulle tasse verso gli evasori, una politica propugnata anche nei confronti dei morti. A una donna francese, già deceduta, è stata notificata una cartella di pagamento da parte del fisco presso la tomba in cui era stata tumulata. L'indirizzo riportato sul sollecito era "Tomba 24, fila E, via del cimitero". E' successo nella piccola cittadina di Sarzeau, vicino a Vannes, in Bretagna.  La conferma arriva dallo stesso sindaco della località di mare, che punta il dito contro le 'sciocchezze' dell'amministrazione, precisando che la lettera dell'ufficio fiscale è stata indirizzata a Jacqueline Dupond presso la "tomba 24, fila E, via del cimitero". Secondo l'assessore al bilancio locale, Christophe Libre, non si tratta del primo caso di sollecito di pagamento giunto a persone decedute dall'ufficio delle finanze pubbliche di Vannes, ma esclude che possa essere stato inviato da un funzionario pubblico. Libre è convinto si tratti di "uno scherzo di qualcuno che sta facendo un cambio di residenza" o di "qualcuno degli eredi che non ha voluto pagare la tassa sugli immobili". Intanto la povera Jacqueline Dupond continua a riposare in pace, lei comunque non pagherà il sollecito. Quando si dice che la pubblica amministrazione non funziona...commenta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” questa è la riprova.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Giovedì, 29 Settembre 2016 15:09

DOMENICA 2 OTTOBRE - FESTA D'AUTUNNO

Scritto da

Come da tradizione le nostre attività in masseria ri-partono con la FESTA D'AUTUNNO. Da otto anni, la prima domenica di Ottobre, ci si incontra per una divertente giornata in campagna con appuntamenti per tutti, dai più grandi ai più piccoli...senza tralasciare il gusto! L'inizio di una nuova stagione è sempre un momento magico, in tutte le tradizioni popolari e contadine ogni passaggio segna un cambiamento, affrontare con la giusta consapevolezza l'arrivo della nuova stagione, in passato, aveva importanza vitale e noi, a Masseria Miele, restiamo fortemente legati alle tradizioni di un tempo, rivedute e corrette, adattate ai nostri giorni, con un pizzico di musica, divertimento...colori, ma con un occhio alle nostre spalle! La nostra masseria (Circolo ARCI) conserva un sapore antico, con gli animali in libertà, le atmosfere "semplici", gli orti, le buone pratiche, il pane caldo, ma principalmente la voglia di stare insieme, che è l'obbiettivo principale dell'Associazione Arci Miele.


PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

ORE 10,30 Risveglio muscolare e mercatino dell'arte nell'aia;
ORE 10,30 - 12,30 Osservazione del sole con telescopi del Gruppo Astrofili Salentini Lecce;
ORE 11,00 incontro con Valentina Perrone e "Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla" Ed.Esperidi;
ORE 11,30 Passeggiata agli apiari, degustazione miele e chiacchierata sulla vita delle api;
ORE 12,00 - 13,00 Aperitivo con pittule calde, frittatine, pane delli masculi e leccornie varie (€5,00);
ORE 13,30 Pranzo (€15,00 compreso aperitivo delle 12,00, primo, secondo, contorno, caffè, torta e degustazione liquori fatti in casa delle 16,00);
ORE 15,30 Laboratorio per bambini;
ORE 16,00 Caffè, torta e degustazione di liquori fatti in casa (€5,00);

A chi prenota in tempo utile TESSERA ARCI GRATUITA e valida sino al 31/12/2016

Masseria Miele - Via Anna D'Austria - Lecce - INFO & PRENOTAZIONI Tel.3884474496




----------------------------------------- 
Associazione ARCI MIELE
c/o Masseria Miele
Via Anna D'Austria angolo Via Cantù
73100 Lecce - Italy

Tel. (+39) 388 44 74 496
 
http://www.naturamediterranea.it/

Arci Miele su FaceBook:
https://www.facebook.com/arcimiele

Arci Miele su Twitter:
https://twitter.com/ArciMieleLecce

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

I risultati sono preoccupanti. Un importante studio dell'Anses (acronimo di Agence nationale de sécurité sanitaire de l’alimentation, de l’environnement et du travail), l’ente pubblico francese per la sicurezza alimentare che ha riguardato l'alimentazione dei bambini, ha rilevato che sono ben nove gli inquinanti, tra cui i metalli pesanti e PCB, presenti nelle diete dei bambini che possono rappresentare un rischio nei dosaggi assunti normalmente. L'ente pubblico ha analizzato per sei anni quasi 670 sostanze in molti prodotti consumati dai bambini sotto i tre anni d’età, così come nel latte materno. Il 97% di sostanze valutate non preoccupano, rassicura l'Agenzia nazionale della sicurezza sanitaria del cibo, ambiente e lavoro. Ma per nove sostanze, trovate nel latte in polvere, omogeneizzati e biscotti, "un numero significativo di bambini presenta un’esposizione superiore ai valori tossicologici di riferimento", conclude l'Agenzia. Data questa situazione, si è “obbligatoriamente” chiamati a continuare gli sforzi per "comprendere meglio l'origine della presenza di queste sostanze chimiche nella dieta" e ad adottare misure per controllare le emissioni nell'ambiente e regolamentazione delle soglie di esposizione. Lo stesso ente ricorda anche che la diversificazione alimentare non dovrebbe intervenire prima del sesto mese. Le osservazioni dimostrano che l'esposizione dei bambini agli inquinanti aumenta a seguito dell'introduzione di altro cibo oltre il latte materno. Fra i nove composti per i quali la situazione è considerata "critica" sono tre i metalli pesanti, considerati tossici per la salute: arsenico, presente soprattutto in omogeneizzati di verdure e pesce, riso e cereali, nichel, in "prodotti a base di cioccolato" e il piombo, nelle verdure ed acqua. Anses incrimina anche la diossina, Furano e i prodotti chimici dei circuiti stampati (PCB) utilizzati come lubrificanti o rivestimenti impermeabili, difficilmente degradabili nell'ambiente e che si accumulano nei tessuti delle persone che li ingeriscono, soprattutto nel pesce. Altri inquinanti si trovano nei piatti dei bambini: tossine da stampe, acrilamide, una sostanza che si forma durante la cottura a temperature elevate di alcuni alimenti, classificato come possibile cancerogeno e Furano, anch’esso etichettato come possibile cancerogeno. Per sette altre sostanze, tra cui alluminio e cobalto, Anses ritiene inoltre che "il rischio non può essere eluso". Per valutare meglio l'effettiva esposizione dei bambini di meno di tre anni a queste sostanze, Anses ha utilizzato uno studio del 2005 che aveva raccolto per tre giorni cibo e quantità ingerita da un campione rappresentativo di infanti. Certamente l’agenzia non ha voluto destare facili allarmismi, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ma ha voluto segnalare la necessità di sforzi comuni tra produttori ed enti affinché si risolva il problema della permanenza di tracce di questi elementi che a lungo termine possono comportare problemi, anche gravi, per la salute dei più piccoli. Analogamente, sarebbe necessario che sia le istituzioni europee cui compete la salvaguardia dei cittadini dell’Unione, che quelle nazionali dovrebbero attuare analoghe politiche come quelle sollecitate dall’Anses.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Martedì, 27 Settembre 2016 14:06

Sospensione fornitura servizio idrico

Scritto da

Si avvisa la cittadinanza che l'Acquedotto Pugliese, sospenderà la fornitura del servizio idrico nell'intero abitato di Salice Salentino il giorno 3 ottobre 2016 dalle ore 15.00 alle ore 22.00  per lavori di inserzione di nuove opere acquedottistiche.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi40
Ieri160
Questa Sett.1001
Questo Mese2337
Totale1493248

Sabato, 15 Dicembre 2018 08:04

Chi è on line

Abbiamo 122 visitatori e nessun utente online