Attualità
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Attualità

Attualità (1123)

Salice, sali-ce, salic'è, salicè, salicé, salice salentino, salento, informazioni, lecce, portale, associazione, cultura, sport, attualità, fotografia, ricette, ricette del giorno, ricette antiche, sport, calcio, bocce, torneo, acsi, campionato,

Domenica, 03 Febbraio 2019 12:54

IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI

Scritto da

Cari Concittadini , gli ultimi fatti dolorosi che hanno colpito la nostra Comunità , privandola di un Amico e di una persona stimata ed amata da tutti , mi impongono moralmente di scrivere poche righe nelle quali proverò a rendere pubblici i miei pensieri che , da tempo , comunico solo a titolo particolare. Il disagio che può rappresentare un gesto estremo come quello di togliersi la vita è una colpa di tutti noi che , al di là dei motivi della particolare tragedia accaduta , abbiamo il dovere di assumerci.

Nell’omelia del funerale , il Parroco della Chiesa Madre diceva che dovrebbe nascere una “umanità vera” , non fatta di parole ma di azioni vere affinchè ci si possa “guardare negli occhi” per capire , per capirsi , per vedere il disagio di chi ci è intorno ed aiutarlo , proprio con “ umanità vera”.

Parole chiare , lucide , taglienti ma introspettive di una realtà sociale che non si accorge di chi ha bisogno di aiuto e magari non lo chiede per dignità o per paura del giudizio degli altri , sì quel giudizio che può essere ben peggio del disagio che si vive e che può diventare condanna sociale ed essere la causa della mancata richiesta di aiuto, quel giudizio che nasconde disinteresse , distanza personale e umana , distanza sociale , gelosia e che colpisce senza appello.

Ebbene , da sempre per mio carattere ed anche per la professione che svolgo , ho imparato a riconoscere il disagio delle persone , ad entrarci dentro in punta di piedi , con rispetto e con discrezione , dolcemente ma determinato ad aiutare se me ne viene data la possibilità , quasi come un medico o come un uomo di chiesa , tali da aiutare il corpo e l’anima di chi si presenta loro avanti.

Nella Nostra Comunità da anni manca la disponibilità ad ascoltare , a vedere , a capire , a non giudicare , a tentare di aiutare il nostro vicino quando il disagio o la disperazione si impadroniscono di lui , per tanti motivi , non sempre legati a particolari problemi ma spesso frutto di quella stanchezza di vivere che ad una certa età si impadronisce di noi e ci può portare a quel corto circuito mentale e fatale. Tutti volevamo bene all’Amico che ci ha lasciato ed il suo sacrificio non dovrà essere vano perchè , se da una parte i motivi del gesto estremo saranno ricercati da chi ne ha il dovere istituzionale , noi , dal canto nostro , abbiamo , ora più che mai , il dovere di onorare la sua memoria attraverso una “ umanità vera” che vada incontro a chi è in difficoltà così come faceva spesso lui.

Alla Amministrazione Comunale rivolgo un pubblico appello affinchè , come massima Istituzione Locale , adotti ogni forma di intervento per individuare , studiare e cercare di fronteggiare qualsiasi forma di disagio che esista nel nostro Paese , sia essa di livello economico , sia essa di carattere sociale , sia essa di carattere familiare , prevenendo altri possibili fatti estremi.

E’ una missione non facile , che prevede tanto impegno e la creazione di un progetto sociale e umanitario ma non solo come , ad esempio , la costituzione di un “ fondo di solidarietà” per le vittime da disagio sociale , al fine di dare sostegno a chi ne è colpito. Sono sicuro che la Amministrazione in carica ha tale sensibilità. Tutte le fasce sociali della popolazione sono in sofferenza ed alcuni settori produttivi sono quasi completamente scomparsi , penso al commercio , all’artigianato , all’agricoltura e la crisi acuisce la mancata coesione sociale , l’aiuto ed il sostegno reciproco e vicendevole , la disponibilità ad ascoltare , a vedere e a riconoscere il disagio di chi ci è accanto per aiutarlo , tirandolo fuori dal tunnel. Anche per tale aspetto spero che qualcosa di buono si possa realizzare attraverso progetti mirati di rivitalizzazione dei settori produttivi del nostro Paese , una sorta di nuovo “ Piano Marshall” per Salice , per i suoi cittadini , per i suoi giovani , per un futuro più dignitoso.

In silenzio , con grande dignità personale ma drammaticamente solo è andato via un pezzo della nostra Comunità , un amico di tutti , un gran lavoratore , sempre impegnato ad aiutare gli altri e a dare un aiuto a chi glielo chiedeva , sempre pronto ad organizzare eventi con l’Associazione di cui era Componente attivo del Direttivo e mai domo. Al suo essere stato così , dobbiamo gratitudine ed il nostro impegno per il cambiamento.

A Lui va il mio più profondo pensiero ed un ricordo sempiterno , alla sua famiglia ed ai familiari tutti la mia sincera vicinanza.

E’ andato via con grande dignità , in silenzio , nel “ silenzio degli innocenti”.

 

Salice , 1 febbraio 2019

Oronzo D’Agostino

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Positiva esperienza di Colacem-Colabeton al Saie 2018, la fiera dell’edilizia che si è recentemente conclusa a Bologna.

Il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli ha potuto apprezzare personalmente il calcestruzzo fotoluminescente brightStone, che cattura energia solare restituendola come fonte luminosa di notte. Una soluzione che potrebbe essere ideale per la mobilità lenta, ad esempio per piste ciclabili e percorsi pedonali in parchi pubblici, potendo garantire sia maggior sicurezza che una perfetta integrazione con il territorio.

Nello stand Colacem-Colabeton, dedicato proprio alle “Strade della sostenibilità”, vi era infatti una galleria che simulava un parco notturno, dove all’interno il Ministro Toninelli e migliaia di visitatori hanno potuto testare l’efficacia luminosa del calcestruzzo brightStone.

Si tratta di un prodotto premiato già come il più innovativo in numerosi workshop di rilevanza nazionale.

Le “Strade della sostenibilità” hanno coinvolto anche gli studenti dell’I.S.I.S. di Arezzo “Buonarroti-Fossombroni”, Liceo Artistico di Deruta “Alpinolo Magnini”, Liceo Artistico di Gubbio “Giuseppe Mazzatinti, Liceo Artistico di Perugia “Bernardino di Betto”, I.S.I.S. di Vairano “Guglielmo Marconi” e l’artista Oscar Turri, con la collaborazione di alcuni studenti di Caravate. A loro è stata affidata la realizzazione di opere d’arte raffiguranti la propria idea di sostenibilità, esposte sulle pareti esterne dello stand. Sono le voci delle nuove generazioni, le stesse che presto avranno la responsabilità di pensare, progettare, costruire, riqualificare le città di domani.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

G.E.N., Ente del Terzo Settore che si occupa della protezione dell’ambiente, della natura, degli animali e del patrimonio zootecnico su tutto il territorio nazionale, organizza il 17° corso della G.E.N. per aspiranti Guardie Zoofile Ambientali "Regione Puglia".

Per diventare aspiranti Guardie EcoZoofile è necessario avere i requisiti richiesti dalla legge, inviare il proprio curriculum vitae e superare test psicoattitudinali.

Una volta riscontrata l'idoneità fisica per svolgere il servizio si potrà accedere ai dovuti corsi obbligatori di formazione teorica e pratica ed infine, dimostrato il lodevole impegno durante i periodi di affiancamento, l’allievo potrà ambire alla nomina di guardia previo parere favorevole del Consiglio Direttivo Nazionale.

Di seguito i corsi obbligatori

IL CORSO

Il Corso per Guardie Ecozoofile G.E.N. sarà suddiviso in 3 moduli con le seguenti materie:

I° Modulo (Safety, Antincendio) - Istruttore G.E.N: V/Isp  Sandro Rizzo

Materie: Protezione – Antinfortunistica – Prevenzione  Antincendio. Ore: 15

II° Modulo (Vigilanza Ambientale e Venatoria) - Istruttore G.E.N: Dir. Sup. Marica Garzia

Materie: Legge 152/2006, Legge 157/92, UPG E PU, atti di polizia amministrativa, Sanzioni. Ore: 15

III° Modulo (Vigilanza Zoofila, Primo soccorso) 

Materie: Diritto e legislazione veterinaria, L. 281/91 – L.R. 12/95 – L. 189/2004 – O.M.S. 3/03/2009, benessere del cane e del gatto, etologia, spettacoli viaggianti, animali selvatici e esotici, primo soccorso animali in stato di necessità, UPG E PU, atti di polizia giudiziaria e procedura penale, Sanzioni. Ore: 20

Chiunque sia interessato a far parte dell'Ente può contattare la sede più vicina alla zona di residenza  oppure inviare un e-mail con la domanda di ammissione al seguente indirizzo email.. genpuglia@gmail.com

Di seguito allegata la domanda di ammissione.

 

Chi sono le  Guardie della GEN 

G.E.N. è un Ente del Terzo Settore che si occupa della protezione dell’ambiente, della natura, degli animali e del patrimonio zootecnico su tutto il territorio nazionale. Le  Guardie della GEN affiancano gli Organi di pubblica sicurezza ed i vari Corpi di polizia dello Stato e delle Autorità Locali (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato o delle Regioni, Capitanerie di Porto, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, CRI, organi di Polizia Locale, servizi ASL ecc.) e con la loro collaborazione  provvedono alla vigilanza sull’osservanza delle leggi , regolamenti generali e locali relativi alla protezione degli animali, alla difesa del patrimonio zootecnico, faunistico ed alla tutela ambientale.

Le competenze delle Guardie non consistono  esclusivamente nella prevenzione e repressione dei reati, ma anche e soprattutto nella promozione e educazione ad un sano senso di zoofilia ed alla ecologia intesi come convinto e civile rispetto degli animali e dell’ambiente.

Le Guardie della G.E.N. che hanno acquisito i vari riconoscimenti, durante l’espletamento dei propri compiti d’Istituto sono Pubblici Ufficiali e le Leggi attuali riconoscono alle  stesse, funzioni di Polizia Giudiziaria ed Amministrativa.

Le Guardie G.E.N. inoltre, devono essere obbligatoriamente Soci Operatori della GUARDIA ECOZOOFILA NAZIONALE e garantire con impegno sottoscritto, la propria adesione ed accettazione delle norme Statutarie e del Regolamento Nazionale (senza nessuna distinzione tra il Corpo delle Guardie ed il Reparto di Protezione Civile), che ne dottrina il servizio e la rispettiva condotta.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Nella giornata del 18 ottobre 2018 l'Acquedotto Pugliese effettuerà dei lavori di riparazione sulla condotta di alimentazione che causeranno la sospensione della fornitura del servizio idrico su tutto il territorio del Comune di Salice Salentino.

L'intervento partirà dalle ore 8,00 del mattino e si protrarrà sino alle ore 16,00 del pomeriggio. 

I miglioramenti riguardanti il servizio nell'abitato di Salice Salentino porteranno alla chiusura di tutti i plessi delle scuole comunali di primo e secondo grado.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

25 comuni facenti parte delle Province di Lecce, Brindisi e Taranto, riuniti nel “Consortium GROWS”, hanno ottenuto un finanziamento da 55 milioni di euro per la riqualificazione energetica di una vasta area del Salento.

E' proprio attraverso il progetto Green Revolution Of Wealth in Salento (Rivoluzione Verde per la Ricchezza del Salento) che i partecipanti beneficeranno del programma di assistenza tecnica e finanziaria E.L.EN.A. (European Local Energy Assistance) attivato dalla Commissione Europea in collaborazione con la Banca Europea per gli investimenti (BEI).

Il “Consortium GROWS”, che ha come capofila Campi Salentina, quindi beneficerà di finanziamenti rivolti all’efficientamento energetico di edifici pubblici fino al raggiungimento del livello Nzeb (near zero energy buildings), a bassissimo impatto ambientale, e all’efficientamento dell’illuminazione pubblica finalizzati al risparmio energetico e all’abbassamento delle emissioni di CO2, come stabilito dai criteri di Europa 2020.

Un’occasione unica e straordinaria per consentire ad una vasta area del Salento un salto di qualità dal punto di vista energetico, ma anche e maggiormente per rilanciare un settore economico innovativo e fondamentale grazie a partenariati strategici pubblico-privati che potranno godere dei vantaggi finanziari offerti da un programma come E.L.E.N.A.

Il Vicesindaco di Salice Salentino, Mimino Leuzzi, soddisfatto, dichiara "Ci impegniamo quotidianamente per far arrivare a Salice quanti più finanziamenti possibili e ci stiamo mettendo anima e cuore. Dopo la rigenerazione urbana la notizia inerente al progetto GROWS non può che renderci felici. Dal primo momento lavoriamo duramente per dare a Salice sempre di più"

L’Amministrazione Comunale di Campi Salentina terrà presso la propria Sala Consiliare mercoledì 17 ottobre p.v. alle ore 16,00 una conferenza stampa per illustrare l’enorme potenzialità del progetto e rendere partecipi i cittadini di tutti i comuni associati della grande occasione di “rivoluzione verde per la ricchezza del Salento”.

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Riflessioni del Presidente Durante all’indomani delle giornate di approfondimento sulle politiche di sviluppo dei FLAG e sulla pesca sostenibile

Cinque giorni intensi di studi, approfondimenti e riflessioni per un’unica Strategia di Sviluppo Locale che punti alla valorizzazione della pesca sostenibile e su quanto può offrire il mare a sostegno della nostra economia.

Prima a Cetara ed Amalfi i rappresentanti di oltre 53 FLAG (Fisher Locale Action Group) provenienti da tutta Italia si sono ritrovati per discutere dello sviluppo di un settore strategico quale è quello della pesca, analizzando strumenti e metodi per la valutazione performante afferente alle strategie individuate dai FLAG. L’evento ha rappresentato una importante occasione per fare il punto sulla situazione attuale e su quanto le risorse Comunitarie messe a disposizione possono incidere positivamente sulla crescita di un settore ritenuto una volta l’anello debole del sistema, mentre oggi riveste sempre più un ruolo rilevante.

La presenza di tutta la filiera Istituzionale ha rappresentato una ulteriore tappa nel percorso di rafforzamento del rapporto di collaborazione tra i vari livelli istituzionali coinvolti, i quali hanno condiviso la necessità di approfondire la situazione generale che presenta luci ed ombre e, prendendo atto che dove in alcune zone di pesca sono state elaborate strategie di sviluppo locale, si sono moltiplicate le opportunità cercando di mettere in campo ogni utile azione per continuare a creare le condizioni affinché le comunità possano costruire nuove fonti di reddito guardando così alla diversificazione del settore.

L’auspicio venuto fuori è quello di continuare a lavorare insieme con passione, rinnovato impegno slancio e stimolo per meglio orientare le scelte strategiche che i portatori di interesse generale suggeriscono e che vanno innanzitutto in un’ottica di “cambio di mentalità” guardando alla cooperazione interterritoriale quale obiettivo strategico e nella consapevolezza che serve consolidare una strategia comune che metta in rete i FLAG del Tirreno, dello Jonio e dell’Adriatico per costruire politiche di azione comune in tema pesca.

Dopo Cetara nei giorni successivi in Terra d’Arneo a Porto Cesareo tre partner importanti FederParchi, Alleanza Cooperative e GAL sono riusciti a mettere insieme intorno ad un tavolo di lavoro, i responsabili delle diverse Aree Marine Protette (AMP) provenienti da diverse Regioni Italiane, gli organismi rappresentativi dei Pescatori, i rappresentati dell’Università e del MIUR e delle associazioni Ambientaliste alla presenza, del Direttore Generale della Pesca del MIPAAFT e Capitanerie di Porto per avviare una approfondita riflessione sulla gestione delle AMP sui rapporti tra Enti e Pesca Professionale.

E’ stato un momento di ascolto molto importante dove si è riusciti a mettere a confronto le diverse esperienze di pesca sostenibile, significando quanto la pesca professionale e la piccola pesca costiera rappresenti una grande opportunità per lo sviluppo sostenibile integrato delle nostre marinerie con la relativa e consequenziale valorizzazione del territorio.

Nell’ambito della Misura 19.4 il Gal Terra d’Arneo ha ritenuto necessario collaborare attivamente all’organizzazione dell’evento in funzione del fatto rilevante di aver adottato nella redazione del proprio Piano di Azione Locale, in accordo con la Regione Puglia, un approccio plurifondo (FEASR + FEAMP) ed avendo acquisito il territorio di competenza dell’area ex GAC Jonico salentino e chiamato ad avviare , nell’area di competenza, attività di gestione e coordinamento come previsto dalla Politica comunitaria della Pesca e ribadito dalla Rete FARNET la quale ha stabilito con chiarezza il ruolo dei F(LAG) nell’attuazione dello sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) e nell’avvio di modelli di co-gestione locale.

Ed in virtù di ciò dall’evento è scaturita la necessità di essere tutti insieme interpreti delle tante preoccupazioni esistenti superandole attraverso il dialogo continuo tra tutti gli attori interessati nell’attuazione di un progetto comune guardando con attenzione ad un sistemico e più regolare coinvolgimento dei pescatori nel “cambiamento di mentalità” spronando sempre più verso una cultura della collaborazione all’interno di tutto il settore e non solo.

E’ emerso con forza il sentirsi tutti “Agenti di supporto per il settore ed Antenna Locale” promuovendo la multifunzionalità ed una integrazione verticale al fine di tutelare e promuovere le risorse identitarie supportando ed orientando verso la creazione sempre più forte di legami intersettoriali con il preciso obiettivo di sostenere il settore nell’innovazione dello stesso ed un doveroso ricambio generazionale.

Sono state giornate intense, ma certamente utili per il risultato raggiunto che è innanzitutto quello di essere riusciti nello scopo di far dialogare i tanti soggetti che, con grande senso di responsabilità, hanno compreso che la valorizzazione di un settore così importante quale è quello della pesca può produrre ottimi risultanti in termini economici e di valorizzazione dei diversi territorio .

Ovviamente, bisognerà necessariamente continuare a lavorare sempre più per la massima integrazione delle risorse tra terra e mare incentivando la diversificazione delle attività consolidando sempre più processi che guardano alla sostenibilità

Cosimo Durante

Presidente GAL Terra d’Arneo

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Al via le adesioni per il “Mercatino di Natale”, tradizionale manifestazione realizzata dalla Pro Loco Guagnano ’93, in programma nel centro storico di Guagnano nei giorni 7,8 e 9 dicembre. Si tratta di uno degli eventi più attesi del Natale guagnanese, che quest’anno per la prima volta durerà tre giorni e che già si prepara a compiersi nel migliore dei modi. Coloro che vorranno aderire esponendo le proprie creazioni, possono già prenotarsi.  Destinatari: piccolo artigianato e prodotti tipici. Gli interessati devono far pervenire la propria manifestazione d’interesse via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nell’oggetto “Mercatino di Natale 2018”: occorre specificare il nome dell’attività o del referente, la tipologia di prodotto da esporre, un numero di cellulare. Il termine per l’invio delle adesioni è fissato al 20 novembre. «Realizzeremo un’altra volta una delle manifestazioni più attese da grandi e piccini - dice il presidente della Pro Loco Antonio Congedo – che, come da tradizione, sarà affiancata dalla Grotta della Natività e dalla Casa di Babbo Natale costruite artigianalmente da noi volontari. Il fine sarà quello di sempre: aprire i festeggiamenti  del  Natale attraverso il fare per gli altri, per i bambini innanzitutto, promuovendo il nostro territorio, le sue tipicità, le sue creazioni migliori e favorendo l’aggregazione della comunità. A Natale il senso del volontariato diviene ancora più autentico».

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

A Guagnano la Festa Patronale in onore della Madonna del Rosario nei giorni 6,7 e 8 Ottobre. Un evento organizzato dal Comitato Festa della Chiesa Santa Maria Assunta e dal Comune di Guagnano, con la collaborazione del GAL Terra d’Arneo, delle Pro Loco di Guagnano e Villa Baldassarri, dell’Avis e dell’Associazione “Il Paese dei Balocchi”.

Ad animare le vie del centro storico le luminarie, i suoni provenienti dalla Cassa Armonica, gli artigiani con le loro lavorazioni e gli stand del Gal Terra d’Arneo in cui verranno esposte le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio.

Nel corso delle tre serate potrete degustare le migliori tipicità locali in un’apposita Area Food.

Tra le novità di quest’anno si annoverano la Fiera Mercato, fortemente voluta dal Comune di Guagnano,  che si terrà la mattina del 6 Ottobre, presso l’area mercatale sita in Largo Pertini; l’area Luna Park sarà allestita in Via Gentile, presso la Stazione dei Carabinieri, così da essere facilmente raggiungibile e non lontano dal cuore della festa.

Il 7 Ottobre coinciderà con una tappa del festival de “Il Suono Illuminato”, un progetto risultato vincitore del Programma Spettacolo della Regione Puglia, realizzato insieme ai Comuni di Guagnano, Salice, Squinzano, Surbo e Trepuzzi come capofila, con l’obiettivo di rafforzare l’identità culturale e musicale che in moltissimi paesi del Salento si esprime attraverso la ritualità delle feste patronali e delle band. Ad esibirsi GIRO DI BANDA di Cesare Dell’Anna.

Il programma religioso avrà inizio Sabato 6 Ottobre alle ore 18:30 con la Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Don Giovanni Prete; a seguire si svolgerà la Processione con sosta in zona Osanna per lo spettacolo pirotecnico. Rientrati in piazza i fedeli assisteranno al tradizionale rito della consegna delle chiavi del paese da parte del Sindaco Claudio Maria Sorrento. Seguirà l’emozionante e immancabile canto della “Salve Regina” del Maestro Michele Goffredo. Gli appuntamenti di Domenica 7 Ottobre partiranno alle ore 08.00 con la Celebrazione Eucaristica; alle ore 11:00 seguirà la Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Vicario Generale Mons. Fabio Ciollaro. In serata, alle ore 19:00, a presiedere la Santa Messa sarà Mons. Massimo Alemanno.
Lunedì 8 Ottobre sarà la giornata dedicata al ringraziamento con la Santa Messa alle ore 19.00.

sabato 6 ottobre

8.30 - 11.30 donazione sangue alla postazione AVIS presso la villa comunale.

8.00 - 14.00 Fiera Mercato sita in Largo Pertini.

Ore 20.00  “Nonni-nipoti: un legame senza tempo”, mostra fotografica a cura della Pro Loco Guagnano del CCRR presso il Museo del Negroamaro.

Ore 21.30 Concerto lirico-sinfonico a cura della “Grande Orchestra del Salento”.

Ore 23.00 BLOW UP PARTY, a cura di CICCIO RICCIO.

 

DOMENICA 7 OTTOBRE 

9.00 - 11.00 concerto bandistico a cura della “Grande Orchestra del Salento”, diretta dal Maestro Salvatore Tarantino.

21.00 GIRO DI BANDA di Cesare Dell’Anna con la partecipazione di A. Castrignanò.

 

LUNEDI’ 8 OTTOBRE

Ore 20.00 Balletto Musicale a cura de “I Campioni”.

Ore 21.00 I MALFATTORI, spettacolo comico teatrale.

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tutto pronto a Guagnano per la tradizionale festa patronale della Madonna del Rosario. Nel suggestivo centro storico di Guagnano la festa avrà inizio sabato 6 ottobre con la processione per levie del paese, dalle 7 alle 14 presso piazzale Pertini, torna la tradizionale "Fiera mercato" con un 'ampia area ludico-ricreativa per i più piccoli.

Al rientro della processione in piazza sarà eseguita la commovente e toccante "Salve Regina" del compianto maestro guagnanese Michele Goffredo. A seguire vi sarà lo spettacolo Blow up Party con direzione artistica di Ciccio Riccio.

Domenica 7 ottobre è la volta di "Giro di banda di Cesare Dell 'Anna" che rientra nel progetto il suono illuminato.Lunedi 8 ottobre, a conclusione della festa, vi sarà lo spettacolo comico de " I Malfattori".

Durante le tre serate si potranno degustare i prodotti e le eccellenze del territorio grazie alla presenza, delle aziende aderenti al Gal Terre d'Arneo.

Ovviamente non mancherà la degustazione dell'ottimo vino delle" Terre del Negroamaro ".Tutti gli eventi sono completamente gratuiti.

La festa patronale è organizzata dal "Comitato Feste", presieduto dal parroco Don Giovanni Prete, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Guagnano.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Martedì, 18 Settembre 2018 13:16

Invito rivolto a Commercianti ed Artigiani

Scritto da

Festa Patronale "Madonna Maria SS.del Rosario" 

Nei giorni  6-7-8  Ottobre 2018  si  rinnovano i festeggiamenti in onore alla  Madonna Maria SS.  del Rosario, alla quale la comunità guagnanese è particolarmente devota.

Nell'ottica di una più ampia strategia di promozione e valorizzazione del territorio, da attuare mediante attività connesse alla propria storia, cultura e tradizione, si inserisce la volontà dell' Assessore  alle  Attività Produttive ad ampliare lo storico mercato settimanale con il coinvolgimento  di  tutte le attività commerciali, aziende e associazioni salentine che intendono proporsi con l'esposizione e la vendita dei propri prodotti.

Gli interessati dovranno  far  pervenire  la  propria  adesione compilando l'apposito  modulo, disponibile presso il comando di Polizia Locale o sul sito istituzionale del Comune di Guagnano (da inviare firmato in ogni sua parte, alla casella di posta  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  ) entro il 25/09/2018.

Riteniamo che  la  Festa  Patronale  possa rappresentare  una  grande  opportunità  per  poter dare Vita  ad  una " Fiera Mercato " incentivando, nel contempo, il commercio, le attività produttive e le tipicità del territorio.                                             

                                                                                                                                                     Ass. alle Attività Produttive

                                                                                                                                                              Annelise Sperti

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi40
Ieri139
Questa Sett.40
Questo Mese3687
Totale1504204

Lunedì, 18 Febbraio 2019 05:24

Chi è on line

Abbiamo 213 visitatori e nessun utente online