Attualità
24 su 24 Opinioni & Informazione
redazione@sali-ce.it 329.2792189

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.
Attualità

Attualità (1070)

Salice, sali-ce, salic'è, salicè, salicé, salice salentino, salento, informazioni, lecce, portale, associazione, cultura, sport, attualità, fotografia, ricette, ricette del giorno, ricette antiche, sport, calcio, bocce, torneo, acsi, campionato,

Prende vita uno dei punti proposti in campagna elettorale dall'amministrazione Rosato che, durante "lotta al palazzo", si proponeva, in caso di vittoria, di porre particolare attenzione al risveglio del senso civico dei cittadini salicesi tra cui anche la cura e manutenzione del decoro urbano.
L'idea del Sindaco Tonino Rosato e dei suoi collaboratori è stata quella di promuovere il concetto che “il pubblico è mio” e proprio nella giornata di oggi gli amministratori nella prima mattinata si sono recati presso la scuola elementare sita in via Roselli per curare le aiuole dell'edificio. Agli amministratori si sono uniti amici e cittadini che hanno inteso prendere parte al progetto nonchè le Guardie Ecozoofile di Salice Salentino che hanno sostenuto l'iniziativa di cura del verde pubblico.
I lavori sono terminati per l'ora di pranzo a seguito del "restyling" anche della seconda location individuata ossia la Villetta dei Giardini del Convento
"Oggi ha preso il via oggi operazione Salice Pulita insieme assessori, consiglieri e comuni cittadini ci siamo improvvisati giardinieri ed operatori del verde pubblico. Le aree d’intervento sono state la Villa del Convento e la Scuola di Via Roselli" ha detto il Sindaco Rosato "Vogliamo dare esempio con un segnale concreto ai nostri concittadini, dell’impegno che quest’amministrazione ci mette quotidianamente contro l’abbandono dei rifiuti e il decoro degli spazi a verde. Per questo abbiamo deciso di adoperarci in prima persona, con guanti, sacchetti e attrezzature e darci da fare per migliorare il decoro urbano di Salice."
Le risorse economiche a disposizione dell'Amministrazione sono sempre più ridotte "la nostra iniziativa, oltre che fornire un segnale di impegno concreto, mira a ridurre anche la crescita delle spese a carico del Comune"

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Sabato, 09 Dicembre 2017 18:34

Lecce: manifestazione NO-TAP NO-TAV

Scritto da

LECCE – Si è conclusa in maniera pacifica la manifestazione di ieri sera a Lecce dei NO-TAP/NO-TAV. Un corteo che ha visto la partecipazione di circa un migliaio di persone partite da Porta Napoli per raggiungere Piazza Libertini. Prima della manifestazione, sulla strada per Vernole, 4 attivisti NoTap sono stati fermati e portati in questura per accertamenti, per alcuni di loro è stato disposto il foglio di VIA obbligatorio da Lecce e Melendugno. I manifestanti (al corteo, ndr) hanno ritenuto questo gesto una provocazione, inneggiando cori contro le forze di polizia.

Durante il corteo gli attivisti hanno raccontato la storia della TAP e le ragioni della loro protesta. Non sono mancati atti di vandalismo ma si è tutto concluso senza scontri o disordini. Solo in due momenti gli attivisti si sono avvicinati agli agenti della Polizia di Stato in antisommossa, gli agenti non hanno reagito.Di seguito il reportage di Salic’è.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Freddo, profumi, luci, musica e fede hanno caratterizzato la serata di ieri, 7 novembre, presso il Convento di Salice Salentino dove si è tenuta l'inagurazione del Presepe organizzato da Fra Sebastiano e i suoi fedeli, nei giardini di quello che è luogo di fede ed uno degli edifici più antichi del Paese.


Se l'arrivo del Natale viene preannunciato dalla musica delle zampogne ecco che, ad aprire la serata della vigilia della Festività dell'Immacolata, due zampognari che hanno allietato i presenti e stupito i più piccoli.

Il nastro è stato tagliato dal Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, alla presenza del Sindaco Tonino Rosato, del Vicesindaco Mimino Leuzzi, dell'Assessore Amedeo Rosato, del "Padrone di casa" Frate Sebastiano e della Comunità Salicese.
Un’atmosfera magica quella che si respira in questo periodo dell’anno, fatta di rituali tramandati fin dai nonni dei nostri nonni e che ieri sera si percepiva forte nella visita del Presepe realizzato nel giardino del Convento.

In realtà, Frate Sebastiano e i suoi fedeli hanno ben compreso che non esiste una formula magica, ma piccoli gesti per tornare ad apprezzare la festa più bella dell'anno, una ricorrenza fatta di fede unita alla tradizione e alla cultura.

"Grazie a Frate Sebastiano e al Sindaco Rosato per avermi voluto qui questa sera." ha detto il Presidente Gabellone "Questi luoghi sono meravigliosi, da cattolici e da credenti rispettiamo questi luoghi ma soprattutto rifacciamoci a questi luoghi per ritrovare quella serenità e quella benevolenza che oggi ci manca. Complimenti per una stupenda mostra e per il presepe." che ha chiuso il discorso augurando a tutti il Buon Natale.
"Questo posto è motivo di orgoglio per il nostro paese" ha aggiunto il Sindaco Rosato che ha poi sottolineato l'importanza dell'operato del Frate Salicese che sta conquistando il cuore di tutta la Comunità "Ringrazio pubblicamente Frate Sebastiano per il lavoro di passione e di fede che sta realizzando. Questa sera abbiamo avuto modo di vedere il nostro Convento, che è davvero qualcosa di straordinario. Come comunità ci stringiamo accanto a Frate Sebastiano nel sostenerlo nella sua attività in tutti i modi e cercando di dare ciò che è possibile. L'augurio dell'Amministrazione è che questi siano momenti di riflessione perchè ci sono persone che soffrono e che  a stenti arrivano a fine mese, persone che con dignità affrontano la sofferenza. Un pensiero deve andare a loro affinchè la serenità giunga anche nelle loro case."

Quello tenutosi ieri è uno degli eventi previsti dal programma "Natale Sotto le Stelle" organizzato dall'Amministrazione Comunale di Salice Salentino che si può consultare cliccando QUI.

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Un richiamo esplicito alla propria terra, sul luogo che più di tutti simboleggia l’amore. Lo ha fortemente voluto la Pro Loco Guagnano ‘93, che quest’anno ha scelto di ornare la Grotta della Natività di Largo Ceino con le piante di Negroamaro, ben visibili ai lati della costruzione, tracce esplicite di Guagnano e della sua storia. La struttura è realizzata interamente a mano dai volontari dell’associazione, che ogni anno, dal mese di novembre, lavorano per giorni alla sua costruzione, sfidando il freddo e a volte anche la pioggia, per renderla pronta per la sera dell’8 dicembre, quando riceverà la benedizione del parroco e ospiterà le grandi statue della sacra famiglia fino alla fine delle festività. «Quello che facciamo - ha detto Antonio Congedo, volontario della Pro Loco e ideatore dell’omaggio al Negroamaro - non è altro che un atto d’amore nei confronti della nostra terra. A Natale, l’amore si rende ancora più visibile, da parte di tutti. Per noi, il Negroamaro è un dono fatto alla nostra gente, alla storia che siamo e che sempre saremo». La Grotta della Natività sarà inaugurata e benedetta la sera dell’8 dicembre, subito dopo la messa, da don Giovanni Prete, all’interno del grande evento “So this is Christmas“, ideato e promosso dalla stessa Pro Loco, che avrà luogo, come da tradizione, tra il Museo del Negroamaro e Piazza Madonna del Rosario.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questa sera, presso l'asilo nido comunale di Via Pasquale Leone, i volontari della Croce Rossa Italiana Comitato di LECCE hanno spiegato quali sono le principali manovre salvavita davanti a una platea di mamme e non solo.
 
Tra gli argomenti trattati anche una serie di consigli su ciò che non bisogna fare in casi di emergenza.
 
Nell'incontro si è parlato anche dell'ambiente che circonda il bambino (come oggetti o arredamento) che potrebbero essere pericolosi.
I volontari hanno spiegato in che modo riconoscere l'ostruzione delle vie aeree del bambino e come fare a disostruirle e come eseguire la manovra di Heimlich.
 
Un appuntamento che ogni anno vede imegnata la Croce Rossa Italiana nella divulgazione di manovre e atteggiamenti che possono essere fondamentali in situazioni di emergenza.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Guagnano, terra del Negroamaro ed importante riferimento in campo nazionale ed internazionale  nel settore viti-vinicolo, saluta il ritorno nella produzione del vino di Francesco Taurino. Dopo l'esilio forzato, durato quattro anni in seguito all'uscita dalla vecchia azienda di famiglia, Francesco torna in campo più grintoso e determinato di prima.

taur2

Il suo bagaglio culturale e la sua esperienza nel settore enologico sono sicuramente garanzia di professionalità e preparazione. La sua prima bottiglia, chiamata FILIFILORI (da padre in figlio) mette in evidenza il forte legame che Francesco aveva con suo Papà Cosimo e al tempo stesso l'amore ed il legame con suo figlio Cosimo junior.

Tanto mi ha insegnato mio padre in vita, dice Francesco, e ciò che lui mi ha trasmesso è soprattutto l'amore e la passione per il vino! Inizio questa nuova avventura con mia moglie e mio figlio. 

Molto bella l'etichetta, creata e disegnata dal Designer Angelo Cremis e progetto grafico di Federica Modugno,  di Francesco Taurino che mette in evidenza il nostro territorio e la nostra comunità con la Chiesa Madre e la Casa Comunale evidenziate dal toro al centro.

La presentazione della prima bottiglia della sua nuova personale collezione  avverrà sabato 9 dicembre alle ore 20.30 presso Masseria Zanzara (s.p. km 4 Veglie-Porto Cesareo 73048 Nardò -LE).

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Venerdì, 01 Dicembre 2017 11:10

CERIMONIA INTERNAZIONALE AL 61°STORMO DI GALATINA

Scritto da

L’aeroporto militare salentino brevetta otto nuovi piloti militari destinati alle linee “fighter”, sei italiani e due della Kuwait Air Force. Nel corso della cerimonia sono stati  consegnati ai piloti polacchi gli attestati di partecipazione al corso T346.

Sono stati gli inni nazionali di Italia, Kuwait e Polonia a suggellare l’inizio della cerimonia di consegna delle “aquile” di pilota militare che si è svolta giovedì 30 novembre, all’interno dell’aeroporto “Fortunato Cesari” di Galatina, sede del 61° Stormo. L’evento è stato presieduto dal Generale  di Squadra Aerea Umberto Baldi, Comandante delle Scuole dell’Aeronautica Militare/3ª Regione Aerea di Bari (CSAM/3^RA) che, come tradizione vuole, ha appuntato l’ambita “aquila turrita” sull’uniforme del primo classificato del corso.

Otto le “aquile turrite” appuntate: sei agli ufficiali dell’Aeronautica Militare italiana e due a quelli della Kuwait Air Force (KAF), la Forza Aerea del Kuwait.  Inoltre sei piloti dell’aeronautica militare polacca (Polish Air Force – PlAF) hanno ricevuto gli attestati di frequenza del corso sul velivolo T346: la Polonia infatti, che ha acquistato l’avanzatissimo addestratore di fabbricazione italiana, ha qualificato a Galatina i propri piloti destinati a svolgere le funzioni di istruttore di volo sul nuovo trainer.

Il 61° Stormo, dipendente dal CSAM/3^RA di Bari, è l’unica scuola di volo in Italia che rilascia il brevetto di pilota militare ai cosiddetti fighters, i piloti selezionati per volare sui velivoli a più elevate prestazioni avioniche ed aerodinamiche: Tornado,  AMX, Eurofighter e Joint Strike Fighter F-35. L’introduzione di sistemi tecnologici unici al mondo, unitamente alle tradizioni di cui la scuola è depositaria, hanno reso la base aerea salentina un punto di riferimento nel settore dell’addestramento al volo, sia in campo nazionale che internazionale. Attualmente il 61° Stormo ospita piloti provenienti dall’Argentina, dall’Austria, dalla Francia, dalla Grecia, dal Kuwait, dall’Olanda, dalla Polonia, dalla Spagna e dagli Stati Uniti. Un reparto dunque, quello di Galatina che, sebbene sia solo addestrativo, contribuisce in modo sostanziale ad una Forza Armata sempre più al servizio del Paese.

Per il colonnello pilota Luigi Casali, Comandante del 61° Stormo e dell’aeroporto, la cerimonia rappresenta “l’ennesima conferma di quella predisposizione internazionale da tempo espressa e sicuramente apprezzata e riconosciuta anche al di fuori del contesto Nato-Unione Europea. Si tratta di una vocazione che risale ai primi anni ’50, e che oggi la scuola di volo di Galatina rinsalda con sempre maggiore forza e convinzione.”.

Il generale Baldi, nel corso del suo intervento, ha sottolineato come “l’entusiasmo per il volo riassume in sé un insieme di valori che si realizzano nell’esperienza del pilotaggio, nella missione e negli obiettivi che ogni giorno, attraverso esso, siamo chiamati a perseguire; valori che determinano quella coesione e quello spirito di servizio che ci rendono utili al paese”.

I nuovi piloti militari, assegnati agli Stormi operativi, proseguiranno l’addestramento a Galatina frequentando presso il 212° Gruppo Volo il corsoLead In to Fighter Training propedeutico al successivo impiego sui velivoli aerotattici.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Lunedì, 27 Novembre 2017 23:28

Salice unito contro la violenza sulle donne

Scritto da

Si è tenuto sabato a Salice Salentino un Consiglio Comunale straordinario per la ricorrenza della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne.

Una tematica che, purtroppo, è quanto mai attuale e di cui sentiamo parlare ogni giorno tramite i media nazionali e locali.

L'incontro, fortemente voluto dall'Amministrazione Comuunale di Salice, è stato organizzato al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica e per tener fede a quello che era stato l'impegno preso nell'occasione dell'8 ottobre durante l'evento "La Violenza sulle Donne e il Femminicidio Emozioni e Riflessioni" nei confronti della cittadinanza tutta. Una tematica delicata che prescinde dal colore politico e che ieri ha unito maggioranza e opposizione intorno alla sensibilità di ogni animo presente nell'aula consiliare del Palazzo Municipale.

Ad introdurre l'incontro uno Sketch della compagnia teatrale “Giaccure Stritte” che, attraverso gli attori salicesi Francesco Bosco e Loredana Persano, ha saputo riassumere in dieci minuti lo status di vittima in cui si ritrova la donna che subisce in onore di quello che amore non è.

Subito dopo è iniziato il Consiglio Comunale seguendo un iter formale ma trattando tematiche che non presidiano nei normali incontri amministrativi.Importanti interventi si sono susseguiti ad approfondire la tematica di donna vittima fra le mura domestiche quanto nell'ambiente lavorativo, di violenze fisiche quanto psicologiche, considerazioni sono state effettuate delle personalità invitate come il Consigliere alla Pari opportunità della Provincia di Lecce Filomena D'Antini, la giornalista e scrittrice Valentina Perrone, la consigliera di Campi Salentina e rappresentante dell'associazione "Chiaramente" Serena Assenzio, gli assessori e i consiglieri del Comune di Salice Salentino, il Sindaco e le parole toccanti della Vicepresidente della Commissione per i Diritti Umani al Senato Daniela Donno "in piedi, Signori, davanti ad una Donna." celebri parole di (William Shakespeare).

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Il prossimo 21 novembre si festeggia la Giornata Nazionale degli Alberi, istituita con legge n. 113 del 29.01.1992 e rinnovata dalla legge n. 10 del 14.01.20133, nell’ambito della quale si svolgerà l’iniziativa “Un Albero per ogni Neonato”, organizzata dagli Assessorati alle Politiche Ambientali e Giovanili del Comune di Guagnano, con la collaborazione del Consiglio Comunale Ragazzi e Ragazze e la partecipazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo.

L’obiettivo è quello di valorizzare il patrimonio ambientale, promuovendone l’incremento ed il rispetto delle specie arboree per il miglioramento della qualità dell’aria, nonché per stimolare un comportamento quotidiano sostenibile, aumentando in tal modo la consapevolezza di quanto gli alberi siano fondamentali per la vita dell’uomo e dell’ecosistema.

L’iniziativa avrà inizio la mattina di Martedì 21 Novembre 2017 con la piantumazione di un albero in ogni plesso scolastico di Guagnano:

 

  • ore 09.00    Scuola Primaria (via Duca D’Aosta);

  • ore 09.45    Scuola dell’Infanzia (via Villa Baldassarri);

  • ore 10.30    Scuola dell’Infanzia (via Padova);

  • ore 11.15    Scuola Primaria (via Provinciale);

  • ore 12.00    Scuola Secondaria di Primo Grado (via De Gasperi).

    Proseguirà in serata nel Museo del Negroamaro di Guagnano:

    Ore 18.30        Interventi: Assessore all’Ambiente, Consigliere delegato alle Politiche Giovanili, Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Salice Salentino-Guagnano, Docente Referente del C.C.R.R.; Sindaco del Comune di Guagnano.

    Ore 19.00        Proiezione di un video documentario realizzato dalla testata giornalistica Salento Informa.

    Ore 19.30        Interventi del Consiglio Comunale Ragazzi e Ragazze e presentazione dei lavori realizzati dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Guagnano.

    Ore 20.00        Cerimonia di consegna degli attestati ai Bambini nati nell’anno 2016.

    Ore 20.30        Estrazione finale di premi rivolta ai ragazzi che parteciperanno.

    I Delegati

    Assessore Danilo Verdoscia

    Consigliere Manuela Cremis

 

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Torna, dopo il grande successo dello scorso anno, "So this is Christmas", attesissimo evento a tema ideato e promosso dalla Pro Loco Guagnano '93, realizzato in collaborazione con L'Edicola, Tacelli Tipografia, Foto Rètro, Il Paese dei Balocchi, Gruppo Teatro Parrocchiale e patrocinato dal Comune. L'appuntamento è per la sera dell'8 dicembre a Guagnano (LE). Cuore pulsante dell'evento sarà il Museo del Negroamaro, vestito a festa per accogliere i tanti visitatori e soprattutto i bambini, protagonisti indiscussi dell'intera manifestazione. Si parte alle 17 con il taglio del nastro e l'apertura ufficiale del Mercatino di Natale: decine di artigiani, associazioni e piccoli creativi esporranno i loro lavori su via Castello, via Garibaldi e in piazza Madonna del Rosario, tra gli addobbi festosi e le musiche più suggestive per rievocare al meglio la magia del Natale. Poi, alle 18, giochi e animazioni per i più piccoli nel Museo del Negroamaro e alle 19, dopo la messa, tutti in Largo Ceino per la benedizione della Grotta della Natività, storica struttura che ospita la sacra famiglia realizzata interamente a mano dai giovani volontari della Pro Loco. Alle 19:30 si torna nel Museo per l'appuntamento più atteso: Babbo Natale, nella sua fantastica dimora, accoglierà tutti i bimbi per ricevere le loro letterine e si concederà per qualche foto. Non mancheranno buon cibo, castagne, dolci tipici e vino. Ingresso libero.

Condividi Questo Articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Importante

Il presente sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07/03/01. Costituzione Italiana - Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Oggi92
Ieri768
Questa Sett.92
Questo Mese7318
Totale1374943

Lunedì, 11 Dicembre 2017 08:52

Chi è on line

Abbiamo 201 visitatori e nessun utente online